Presentati i candidati al consiglio comunale della lista del Partito Democratico

Quattro consiglieri uscenti e due assessori in forza nella giunta Gori ancora in carica: su un totale di sedici candidati, sono dieci gli aspiranti consiglieri comunali che si affacciano per la prima volta alla sfida elettorale, con una buona partecipazione di giovani leve. Diciannove anni il più giovane, cinquantacinque il più “anziano”, sei donne e una componente mista di rappresentanti sociali: dallo studente all’imprenditore, passando per il precario e l’impiegato.

Già maturi di esperienza in consiglio comunale Gabriele Romiti (37 anni, attuale capogruppo del Pd), Simone Niccolai (41 anni), Leonardo Galigani (32 anni) e Nicola Magazzini (31 anni). Dall’esperienza amministrativa vengono invece Giovanni Dalì (47 anni, assessore alle attività produttive, formazione e innovazione, assetto idrogeologico, politiche sportive) e Paola Milaneschi (48 anni, assessore alla pubblica istruzione e formazione, trasporti).

Di seguito, in ordine alfabetico gli altri candidati: Alessandra Becherucci (26 anni, impiegata), Anna Lia Colzi (55 anni, insegnante, designata capolista), Alessandra Caccioppoli (45 anni, educatore di comunità), Simone Drovandi (24 anni, ingegnere elettronico), Tania Ferrari (52 anni, impiegata nella scuola), Gabriele Giacomelli (55 anni, impiegato Autostrade per l’Italia), Lisa Innocenti (25 anni, studentessa di ingegneria ambientale), Alessandro Natali (53 anni, impiegato), Denis Peruzzi (52 anni, artigiano) e Tommaso Scarnato (19 anni, studente).

“Una parte di ‘riconfermati’ e un’altra di esperienze e capacità nuove – ha commentato Arianna Benigni, segretaria del Pd quarratino –. La squadra ha tutte le potenzialità per fare e fare bene e può contare anche sulla presenza di un buon numero di giovani, pieni di positività ed energia. La componente femminile poi è decisamente rappresentativa ed è proprio in una donna, Anna Lia Colzi, che abbiamo individuato un ottimale rappresentante della lista”.

“Sono orgoglioso della squadra messa in campo dal partito – ha commentato il candidato a sindaco Marco Mazzanti – che ha scelto uomini e donne capaci del territorio, equamente suddivisi tra città e frazioni. Molti i nuovi nomi che si affacciano in questa avventura politica, tuttavia è stato ritenuto fondamentale mantenere un aggancio con chi già avesse maturato esperienza amministrativa o in consiglio comunale”.

“Parola d’ordine, codice etico – ha concluso la capolista Anna Lia Colzi, insegnante 56enne – il che significherà non promettere grandi cose, ma piccoli gesti fatti onestamente per la nostra città. Lavoro, dignità sociale e decoro urbano: questi gli ambiti d’intervento sui quali impegnarci e dare risposte ai quarratini, che oggi hanno dimostrato prima di ogni cosa di avere un gran bisogno di essere ascoltati e amati”.

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per offrirti il miglior servizio possibile. Continuando la navigazione nel sito, autorizzi l'uso dei cookie. Leggi di più Ok